Chromium cache in RAM

Tanto tempo fa avevo scritto una guida su come mettere la cache di Firefox in RAM. Così ho cercato di farlo anche per Chromium. Ho però scoperto che non esiste un about:config ma sarebbe possibile ricompilare Chromium per impostare la cache dove si vuole. Ma non ho seguito questa strada.

Ho solamente creato uno script che lega, con un link simbolico, la cache di Chromium sulla nostra home ad una directory in /tmp (che per me è montata in RAM).

In definitva questo è quello che faccio partire all’avvio

#!/bin/dash
# per avere la cache di chromium sulla ram (per me /tmp è montata in ram)
mkdir /tmp/chromium && ln -s /tmp/chromium .cache
exit 0

Questo script va ovviamente eseguito al login dell’utente (quindi da qui in poi dipende se usate KDE, GNOME, XFCE ecc…)

Goodbye Firefox

La mia storia con i browser è cominciata tanto tempo fa. Vale a dire nel lontano 2003.

Prima era l’innominabile Internet Explorer che da un certo punto in poi non aveva l’opzione, dal tasto destro, per poter scaricare i file da una pagina Web. Dovevo trovare un’alternativa, scoprii cosa erano i browser, trovai Opera e lo installi.

Vivevo felice e contento scoprendo i TAB e come navigare senza diventare scemi. Unico difetto: i banner!

Ma in chat un mio collega mi propose Firefox come valida alternativa stabile e leggera. E Firefox fu. Scoprii gli add-ons e ovviamente continuai ad usare il panda rosso passando ad Ubuntu. Passando a Kubuntu provai Konqueror che faceva anche da file manager e abbandonai quasi del tutto Firefox. Poi KDE scese di aspettative con la versione 4 e ritornai ad usare Firefox sotto xfce.

Spinto dalla notizia che per Firefox 4 si dovranno aspettare i primi mesi del prossimo anno, che ormai è lento ad aprirsi … ieri sera sono passato a Chromium:

  • non ho trovato un’alternativa a downloadhelper ma mi arrangio con jdownloader;
  • non ho trovato un’alternativa a Brief ma ora leggo i feed da Google Reader con l’apposito add-ons per Chromium;
  • non gestisce le eccezioni per i certificati;
  • la sincronizzazione dei preferiti/password/estensioni ecc.. sembra funzionare bene.

Vediamo come va a finire e come evolve il caro e vecchio Firefox.