Cigno nero

Quante probabilità ci sono di ritrovarvi dietro di voi, durante il tragitto in auto, la mamma e la sorella della vostra ex?

A parte questo avrei ucciso il classico bellunese che legge il titolo del film come se fosse l’unico non analfabeta in sala che a ogni scena si girava a commentarla “con hai visto?” con la sua compagnia facendo cadere i popcorn. O quella ragazzina che spiegava ogni scena a sua mamma e che scriveva al cellulare illuminandomi il muso facendo cadere pure lei i popcorn.

E io nel mezzo …

Ah, dal titolo si capisce che ieri sera stavo cercando di gustarmi Cigno Nero?

PS visto che, ultimamente, non danno quasi niente di decente, che potevo anche guardarmelo comodo a casa sottotitolato ma spinto da questo post sono andato a vedere Cigno Nero al cinema The Eighth Samurai merita il titolo del blog del giorno.

Lega a puttane

Qui c’è un interessantissimo articolo che spiega come, il politico della Lega Nord Alessandro Costa, abbia gestito un giro di prostitute niente male. Ed è stato beccato con le mani nella marmellata.

L’accusa Il gip non usa mezzi termini. Il politico «svolgeva attività di intermediazione diretta a procurare clienti a prostitute, che esercitavano il meretricio in abitazioni private, mediante la pubblicazione dei loro espliciti annunci corredati da foto pornografiche e riportanti i cellulari da contattare sul sito http://www.bestannunci. us e http://www.cercaamicivip.com da lui gestito, avvalendosi di agenti di zona per procacciare gli inserzionisti, favoriva il meretricio delle prostitute, oltre che gestendo le loro inserzioni, provvedendo altresì a eseguire a richiesta i servizi fotografici di corredo agli annunci, “certificati” dal marchio Bestannunci.us e sfruttava il meretricio delle prostitute, richiedendo per l’inserzione la somma di 100 euro, procurandosi in tal modo ingenti guadagni…». Il tutto negli ultimi due anni, dal 2009 al 21 gennaio scorso, quando Costa è finito in manette, «beccato » con il denaro in mano, appena ricevuto dal suo agente con le ammiccanti foto da pubblicare.

Il bunga bunga leghista …

PS a proposito di bunga bunga consiglio questo articolo da noiseFromAmerika che si aggiudica il titolo di blog del giorno.

due blog di due veneti…

Visto che mi lamento dei Veneti (non in quanto razza ma visto che il 60% ha votato per un pirla che rappresenta il peggio del paese) ho trovato due blog di due Veneti interessanti:

Si meritano entrambi il titolo di blog del giorno

tagli tagli e ancora tagli sull’istruzione

Corsi di recupero a scuola I presidi «tassano» le famiglie Da 5 a 100 euro di richiesta. «Senza questi soldi non si fanno». Corriere del Veneto, 19/5/2010

I ricercatori contro il governo «Così si annulla una generazione» Manifestazioni di protesta a Venezia, Padova e Verona Il rettore Zaccaria ai parlamentari: «Questo decreto va ritirato». Corriere del Veneto, 19/5/2010

Istruzione per alunni malati i fondi bloccati dal Tesoro Le risorse già stanziate per il 2009 (tre milioni di euro) non sono state erogate: in crisi il sistema dei docenti in ospedale o a domicilio per i ragazzi gravemente malati. Interrogazione dei senatori democratici Anna Serafini e Umberto Veronesi. la Repubblica, 19/5/2010

Queste notizie le commento con questo post. e questo blog si merita il titolo del blog del giorno.

Padova. I genitori non pagano: parroco chiude le porte dell’asilo a una bambina Mancavano tre rette arretrate. Il sacerdote difende la scelta, il sindaco la contesta: «Erano stati autorizzati all’esonero». il Gazzettino, 19/5/2010

L’ultima notizia: con tutti i soldi che dalle nostre tasse (e quant’altro) finiscono in mano alla curia (8×1000, oneri urbanizzazione secondaria, esonero ICI ecc.. ecc..) come si permettono di fare questo? In fondo costruiscono strutture private con soldi pubblici… Fossi lo Stato Italiano confischerei i possedimenti della curia. In pochi giorni i tagli sul pubblico non servirebbero.

il piano del governo

Tornare ad un sistema feudale. Insomma le leggi, i decreti, i fatti e le affermazioni dei nostri potenti portano l’Italia verso il baratro. Tradotto: si stanno creando ad arte dei pericolosi precedenti per creare ed applicare norme con le quali il governo potrà fare quello che vuole senza nessun controllo. Il futuro che ci aspetta:

  • impunità, sopratutto per gli uomini di potere che saranno totalmente intoccabili (lodo alfano, immunità parlamentare, processo breve, ddl anti intercettazioni ecc…);
  • i diritti fondamentali dell’uomo, fra cui cultura (scuola…) e salute (sanità), saranno un privilegio dei pochi che se lo possono permettere (tagli su tutti i servizi pubblici con la finanziaria con tremonti, tagli alla scuola con la gelmini, finanziamenti indiretti alle scuole private con la moratti, nelle regioni come la lombardia con formigoni gli ospedali privati stanno sostituendo quelli pubblici);
  • violazione dei diritti umani (respingimento dei migranti che da eritrea, etiopia e somalia vengono buttati dagli italiani in libia dove finiscono in carcere o nel deserto a morire);
  • tutti i lavoratori saranno trattati come schiavi (anzi peggio) senza nessun sindacato a sostenerli (tentata abolizione dell’art. 18 anticipata da brunetta, legge biagi che si dovrebbe chiamare maroni);
  • censura preventiva e controllo totale dei mezzi di informazione (sopratutto internet) da parte degli apparati governativi (ddl romano, d’alia, ddl alfano sulla rettifica, carlucci, barbareschi, internet equiparato alla tv, google in tribunale accusato dalla mediaset, moige, morgan a sanremo, bigazzi alla prova del cuoco, diktat bulgaro contro biagi santoro luttazzi ecc ecc…);
  • riguardo al punto sopra i giornali cartacei saranno di proprietà del governo (panorama, libero, il giornale ecc) oppure mandati in fallimento per mancanza di pubblicità (quella volta che berlusconi ha consigliato di non comprare spazi pubblicitari su la repubblica ecc…);
  • scaricabarile delle colpe e criminalizzazione degli avversari politici, sugli extracomunitari, sugli omosessuali (rosarno, statuetta contro berlusconi, via padova, dichiarazione dei vescovi);
  • i 2 poteri, legislativo e giudiziario, verranno assimilati al governativo (ovviamente i termini del governo rispetto a chiunque non sia loro è “eversivo”);
  • oligarchia di potere decisa dal governo che, oltre a decidere sindaci, presidente di provincia e regione (come succede oggi che a Roma decidono i candidati), avrà in carica gli ex apparati statali che stanno diventando Spa e quindi fuori da qualsiasi controllo pubblico (zecca dello stato, gazzetta ufficiale, protezione civile, i vari consorzi dei comuni, scuole private anche del clero, ospedali privati anche del clero);
  • le tante e altissime tasse verranno pagate dalla maggioranza della popolazione fuori da questa oligarchia (taglio irap, scudo fiscale, condoni vari);
  • imposta la religione cattolica di Stato (ICI, 8×100, crocefissi, spese pubbliche provinciali e regionali a favore della Chiesa Cattolica, ora di religione che sta diventando obbligatoria avendo tolto l’ora alternativa con docente, oneri di urbanizzazione secondaria che dalle casse dei comuni finiscono alla curia per costruire asili scuole private);
  • un asse politico con noti paesei anti-democratici (la russia con addirittura amicizia personale fra putin e berlusconi, la libia di gheddafi a cui abbiamo regalato miliardi e stretti accordi sottobanco per l’immigrazione, la cina a cui stiamo vendendo il nostro debito grazie a tremonti);
  • culto della personalità, costruzione di mausolei ai dittatori (l’inno del pdl è intitolato a berlusconi che neanche in unione sovietica…poi ha addirittura un mausoleo con simboli massonici in una delle sue ville pronto per quando morirà lui, fede, confalonieri…);
  • squadre para-militari alle dipendenze…alla dipendenza dell’unico partito rimasto (ronde, gentilini che le ronde dovrebbe girare armate).

Sembra che il piano sia questo o sbaglio?

Come si può notare i media governativi (RAI, Mediaset ecc..) le tentano tutte per far passare queste norme come giuste sfruttando, anticipatamente, l’emotività delle persone. Come questo esempio fresco fresco

PS il blog di giglioli si merita il titolo di blog del giorno

la mannaia della censura

uno spettro si aggira per la rete, lo spettro della censura

ma qua per essere al sicuro dalla mannaia dalla censura cosa bisogna fare? Non c’è libertà di parola? Sono seriamente preoccupato, se le tue opinioni non sono idee filo-governative o altro si rientra in un reato…per fortuna tutti si reputano liberali!

PS il blog di guido scorza merita il titolo di blog del giorno